Portfolio Principali Realizzazioni2018-05-16T16:12:26+00:00

Principali Realizzazioni

Massa, Italy Uffici Bruno Lucchetti

Uffici Direzionali

Rivestimento esterno

2011 – 2015

Superficie: 1.200 mq

 Servizi:

Progetto architettonico

Progetto esecutivo e di dettaglio

Calcoli strutturali

Direzione dei lavori/Sicurezza

Shop drawing/Cutting list

Sistemi di ancoraggio

Computi e specifiche

Assistenza contrattuale

Mosca, Russia Rivestimento e pavimento Cattedrale Cristo Salvatore

Cattedrale Cristo Salvatore

1997

Servizi

Rilievo di precisione

Shop drawing

Cutting list

Distinte di lavorazione

Progettazione:

  • Sottostrutture

  • Sistemi di ancoraggio

  • Montaggi

Supervisione dei lavori

Descrizione

La Cattedrale è stata riprogettata facendo una ricerca storica dei marmi e delle pietre usati in precedenza.

Le lavorazioni sono state eseguite, non solo in Russia, ma anche in Italia nel comprensorio Apuano.

La cattedrale di Cristo Salvatore

Sapete perché la chiesa di Cristo Salvatore è considerata la chiesa principale della Russia? Non perché è il più grande luogo di culto ortodosso nel Paese, con una capienza di 10 mila persone – praticamente un’intera divisione dell’esercito! E nemmeno perché è il tempio più alto del mondo: ben 104 metri, cioè a un tiro di schioppo dalle nuvole più basse che si addensano ad un’altezza di 120 metri! La vera ragione, al di là di questi numeri da record, è perché la Cattedrale di Cristo Salvatore è la principale chiesa cattedrale della capitale, dove celebra le funzioni religiose il primo dei vescovi della Chiesa ortodossa russa, il patriarca.

Durante la sua lunga storia, divenne consuetudine posare la prima pietra a terra prima di cominciare la costruzione e due volte quando si ricostruiva da zero.

La cattedrale di Cristo Salvatore venne fatta erigere in onore della vittoria ottenuta nel 1812 contro Napoleone divenendo la chiesa più grande della Russia.

Durante il periodo sovietico però la cattedrale visse una triste e dolorosa pagina della sua storia, un po’ come avvenne a tutte le chiese russe di quel tempo. Lo stato ateistico infatti si mosse a sfavore della Chiesa decretandone nel 1918 il distaccamento dallo Stato e privandola di fatto del diritto di essere una persona giuridica e del diritto dell’amministrazione della proprietà privata. Durante la guerra civile che furoreggiò negli anni Venti e Trenta, i massacri a danno dei sacerdoti vennero eseguiti e perpetrati in massa. Ma il colpo decisivo fu inferto alla Chiesa all’alba degli anni Venti quando venne accusata di non voler rinunciare ai beni ecclesiali di valore che avrebbero potuto salvare molti indigenti nella regione del Volga. In realtà la Chiesa non si era rifiutata di prestare tale aiuto ma aveva solo protestato contro la pratica dei saccheggi dei templi e contro la profanazione delle chiese. Le cause contro i preti però ormai erano divenute una pratica assai diffusa. Proprio durante questa campagna, la maggior parte dei gerarchi vennero condannati, compreso lo stesso patriarca Ticone. San Beniamino, metropolita di Pietragard, e molti altri finirono con l’essere martirizzati.

Nella Dichiarazione del 1927, la Chiesa dichiarò la lealtà verso il potere sovietico ma solo al livello sociale, senza nessuna concessione nell’ambito della fede. Fu un passo ma non bastò a fermare le rappresaglie.

Il 5 dicembre 1931, su ordine del ministro di Stalin, Lazar Kaganovich, la cattedrale di Cristo Salvatore venne fatta saltare in aria e ridotta in rovine. Secondo Stalin, al suo posto avrebbe dovuto essere eretto un Palazzo dei Soviet, un’altissima torre di 315 metri, con in cima una statua di Lenin alta 100 metri. Ma il colossale progetto fu abbandonato.

Alla fine del regime sovietico, la Chiesa Ortodossa Russa ricevette l’autorizzazione a ricostruire la Cattedrale di Cristo Salvatore, nel febbraio del 1990. Venne aggiunta anche una chiesa inferiore che venne consacrata alla Trasfigurazione del Salvatore nel 1996, e la Cattedrale di Cristo Salvatore, completata, venne consacrata il giorno della Trasfigurazione, il 19 agosto 2000.

Fonte: www.rusoperator.it

Katni, India Stabilimento Lavorazione Marmo

Impianto industriale risanamento e lavorazione materiale lapideo

2004-2007

Capacità produttiva: 1.500.000 mq/anno

Servizi

Analisi del processo di lavorazione

Progettazione architettonica di base e di dettaglio

Progettazione strutture e opere civili

Progetto di base ed esecutivo impianti generali

Assistenza alla realizzazione in situ

Analisi as-built

Direzione lavori

Descrizione

La progettazione dell’impianto è cominciata con lo studio dei processi di lavorazione e la supervisione dell’installazione dei macchinari. Una particolare attenzione è stata posta alla posa dell’attrezzatura necessaria alla movimentazione dei blocchi.

Aix En Provance, Francia, Grand Theatre – Gregotti Associati International

Credits:

Project – Gregotti Associati International – www.gregottiassociati.it

Photo – Donato Di Bello – www.donatodibello.com

Grand Theatre

Aix En Provance, Francia

Gregotti Associati International

Progetto esecutivo rivestimento in pietra

Servizi

Progetto esecutivo rivestimento in pietra

Shop Drawings

Cutting List

Progetto esecutivo

Sistema ancoraggio

Credits:

photo: Jean-Claude Carbonne

Photo: www.verslecentre.com

Rome, Italy Rivestimento Chiesa Ortodossa di Santa Caterina D’Alessandria

Chiesa Ortodossa di Santa Caterina D’Alessandria

Rivestimento esterno

2006 – 2007

Servizi

Analisi e rilievo della struttura

Calcolo e progettazione struttura di sostegno e rivestimento

Shop drawing

Cutting list

Progettazione esecutiva sistemi di ancoraggio

Assistenza posa in opera

Descrizione

La cattedrale possiede una sottostruttura in acciaio ed è rivestita in travertino. Lo spessore usato tuttavia consente al marmo di essere un vero elemento strutturale, non solo un semplice rivestimento.

Note:

La chiesa di Santa Caterina Martire (o Santa Caterina d’Alessandria) è un luogo di culto ortodosso di Roma, sede dell’omonima parrocchia dipendente dal patriarcato di Mosca. Essa si trova all’interno del parco di Villa Abamelek, sede dell’ambasciata russa in Italia, è situata in Via del Lago Terrione, 77/79.

Storia:

All’inizio degli anni Novanta, a seguito anche del cambio di regime politico in Russia, la comunità ortodossa si è organizzata per avere una chiesa ortodossa russa a Roma, ottenendo la benedizione del Patriarca di Mosca e di tutta la Russia Alessio II. Nell’ottobre del 1999 l’Ambasciata della Federazione Russa a Roma ha fatto formale richiesta al Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana ed al Comune di Roma per ottenere la possibilità di costruire l’edificio.
Nel maggio 2000 al Comune di Roma è stato presentato il progetto della Chiesa di Santa Caterina Martire di Andrej Obolenskij, direttore del Centro di costruzioni artistiche «Archkram» del Patriarcato di Mosca, che prevede la costruzione della chiesa nel comprensorio in proprietà della Federazione Russa, adiacente alla residenza dell’Ambasciatore della Federazione Russa a Villa Abamelek, all’angolo di Via Lago Terrione e Via delle Fornaci. La chiesa verrà alta 29 metri e avrà una superficie generale di 698,04 metri quadri per un volume generale di 5056,28 metri cubi.

Il 14 gennaio 2001 all’interno di Villa Abamelek, alla presenza dei Ministri degli Esteri italiano e russo, Igor Ivanov e Lamberto Dini si è svolta la cerimonia della posa della prima pietra, benedetta dall’arcivescovo di Korsun’ Innokentij. A partire dal 2001, nei periodi di Pasqua, di Natale e nel giorno di Santa Caterina (25 novembre/7 dicembre) si celebra messa sul luogo della futura chiesa.
Il 20 dicembre 2001 la Giunta Regionale di Lazio ha approvato la legge N 41, secondo la quale per le sedi di rappresentanza diplomatica e consolare “è consentita in deroga la costruzione di edifici autonomi da destinare ad attività di culto per soddisfacimento delle esigenze della comunità”. Nel giugno 2002 grazie all’interessamento dell’ambasciata è stata ottenuta la licenza edilizia. Il 6 maggio 2003 a Villa Abamelek si è svolta una serata dedicata all’inizio dei lavori di costruzione, partiti nell’estate dello stesso anno. Il 19 maggio 2004 viene fondata un’associazione (benedetta da Alessio II) il cui fine è raccogliere i mezzi per la costruzione della chiesa.
Il 19 maggio 2006 ha avuto luogo la minore consacrazione della chiesa, cerimonia a cui hanno partecipato tra gli altri il sindaco di Mosca Luzhkov, l’ambasciatore di Russia in Italia Alexey Meshkov ed il Capo del Dipartimento per gli Affari Esteri del Patriarcato di Mosca Sua Eminenza Metropolita Cirillo di Smolensk e Kaliningrad.
Nel dicembre 2007 vi è stata la consacrazione della cripta, dedicata ai santi Costantino ed Elena.
Sabato, 23 maggio 2009 è avvenuta la cerimonia di inaugurazione della nuova chiesa.

Fonte: Sito della Chiesa www.stcaterina.com

San Pietroburgo, Russia Complesso Nevskaya Ratusha

Complesso Nevskaya Ratusha

Rivestimento esterno

2012 – 2013

Servizi

Studio e analisi delle interfacce marmi-struttura

Take-off

Shop drawing

Cutting list

Progettazione sistemi di ancoraggio

Mulazzo (MS), Italy Produzione sistemi di sollevamento

Impianto Industriale produzione gru e sistemi di sollevamento

2007 – 2011

Superficie: 30.000 mq

Servizi

Progettazione architettonica

Progetto esecutivo opere civili e impianti

Calcoli strutturali

Piano di sicurezza

Assistenza contratti e contabilità lavori

Direzione dei lavori

Descrizione

Il progetto riguarda la realizzazione di un nuovo stabilimento industriale insieme a un edificio destinato agli uffici amministrativi e direzionali, dove l’intera produzione si sarebbe trasferita in una seconda fase.

Massa, Italy Stabilimento di zincatura a caldo

Impianto Industriale per la zincatura a caldo

2006 – 2008

Area: 14.000 mq

Servizi

Progettazione architettonico

Progettazione esecutiva opere civili e impianti

Calcoli strutturali

Piano di sicurezza

Assistenza acquisti e procurement

Direzione lavori

Descrizione

L’impianto industriale si occupa di zincatura e verniciatura degli elementi in acciaio. L’area è composta da due stabilimenti; il primo destinato alla zincatura e il secondo ai processi di verniciatura.

Load More Posts